Commenta per primo
Mario Rossi, avvocato ed ex membro dell'entourage che cura gli interessi di Amin Younes, ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Radio Marte. Questo un estratto delle sue parole:

"Younes in prestito fino all’anno prossimo? Quello che sapevo anche io, poi avendolo perso di vista non me ne sono più occupato. So che a Francoforte non ha fatto male tutto sommato sotto il profilo sportivo. Amin è l’esempio di quanto sia fondamentale la testa nel percorso professionale di un calciatore. Se non sei a tuo agio, se perdi fiducia, se smetti di lottare puoi avere tutte le qualità e le caratteristiche tecniche adatte a ogni contesto ma non riesci a esplodere. È quello che è successo a lui, poi ebbe anche un crollo a livello psicologico che gli fece perdere anche la Nazionale tedesca. Perse i Mondiali in Russia per questo crollo mentale che ebbe. Sono contento che si sia ritrovato e spera possa tornare ai livelli di qualche anno fa".