Javier Zanetti, vice presidente dell'Inter, ha parlato in un'intervista a Goal.com: "Abbiamo la fortuna di averlo qui con noi, per me è stata una grande sorpresa: non lo conoscevo come persona, lo avevo visto giocare e devo dire che mi piaceva molto. Sono molto felice di averlo all'Inter, piace molto anche ai tifosi. Non è facile adattarsi al calcio italiano ma devo dire che sta facendo un grande lavoro. Sono convinto che avrà un grande futuro". 

SU ICARDI - "La cosa impressionante è tutto quello che sta ottenendo, specie se pensiamo a quanto sia giovane. E' un goleador riconosciuto a livello internazionale, e abbiamo anche questa fortuna di averlo da noi. Con Lautaro rappresenta indubbiamente il futuro. Mauro potrà portare cose importanti anche alla Nazionale argentina"

SUGLI OBIETTIVI - "Puntavamo a riqualificarci in Champions League, ci siamo riusciti e questo deve essere un punto di partenza. Oggi la squadra ha una grande identità, è nelle prime posizioni del calcio italiano e vuole sempre fare un passo avanti. Anche la società aspira a crescere sul campo e come club: seguiamo molti progetti che ci stanno portando a questo traguardo".

SU RONALDO E MODRIC - "L'arrivo di Cristiano Ronaldo è stato positivo perché ha aumentato l'interesse per il campionato italiano. E' importante. Modric Pallone d'Oro? Credo che tutti i candidati lo meritassero ma alla fine vince solo uno. Modric per quanto visto ai Mondiali e col Real Madrid era uno dei principali candidati e lo ha meritato".