Calciomercato.com

Zangrillo: 'Marotta? Se le posizioni contrastanti sono dei primi, c'è dietro qualcos'altro...'

Zangrillo: 'Marotta? Se le posizioni contrastanti sono dei primi, c'è dietro qualcos'altro...'

  • Federico Albrizio, inviato
  • 5
Niente cambio di format, l'Assemblea odierna in Lega Serie A ha confermato che il massimo campionato resta a 20 squadre, respinto il tentativo di Inter, Juventus e Milan di scendere a 18 squadre e discusso il tema del mantenimento o della cancellazione del diritto di veto della Lega nei confronti della FIGC. Al termine dell'Assemblea, il presidente del Genoa Alberto Zangrillo ha parlato ai cronisti presenti: "E' andata bene, i principi fondamentali sono stati consacrati, il primo dei quali è il mantenimento del diritto d'intesa. Quello era il capitolo principale. Ora faremo un documento che spiegherà tutto, ma c'è unanimità di consenso tranne qualche distinguo".

SPACCATURA TRA BIG E MEDIO-PICCOLE? - "Siamo tutti cordiali, democratici, amici. Poi occorre salvaguardare i principi di governo, il metodo, con decisioni democratiche perché sono prese nell'interesse della collettività. L'obiettivo è salvaguardare il mondo del calcio, la Lega Serie A ha un ruolo importantissimo e fondamentale che oggi non è stato posto in discussione ma anzi consacrato formalmente".

C'E' ANCORA FIDUCIA NEI RAPPRESENTANTI DELLA LEGA? (IN RIFERIMENTO A MAROTTA, NDR) - "Certamente, non era un argomento di oggi. Il dialogo e la democrazia prevedono che possano esserci posizioni contrastanti, se poi queste posizioni si identificano anche in posizioni di leadership in termini di risultato sportivo, capite meglio di me che c'è dietro qualcos'altro".

Commenti

(5)

Scrivi il tuo commento

Stefano De Martin
Stefano De Martin

C’è che quelle società giocano 50 partite a stagione, voi squadre di medio bassa classifica ne gi...

Altre notizie