129
La frase di Pinto, le voci sulla Juve, il gol-perla col Genoa, il Var, l’espulsione e la frase infelice della Bertolini. Nicolò Zaniolo sta vivendo questi giorni in una centrifuga di emozioni. Poche quelle positive. L’ultima scottatura arriva dal commento del ct della nazionale femminile: “Nicolò va aiutato ed educato”. Pronto il commento della mamma Francesca: “Troppo facile puntare il dito”. Mentre sui social l’hashtag #zanioloeducato sta impazzando con tweet decisamente ironici. Un esempio: “Zaniolo al Pewex ha fatto passare avanti una signora che aveva una cosa solo da pagare. #Zanioloeducato”. Un modo per sdrammatizzare. 

INTER E JUVE - Lui incassa, e prepara l’ennesimo riscatto. Quello che può arrivare domani contro un passato che non l’ha voluto. La sfida all’Inter in quel San Siro che poteva essere suo arriva al momento giusto. Per la Roma e per lo stesso numero 22 che ancora non ha mai vinto contro i nerazzurri. Le statistiche sono chiare: tre pareggi, 1 sconfitta (quella vergognosa di qualche mese fa) e zero gol per Nicolò contro i nerazzurri. Per il momento a far discutere è soprattutto il rapporto con gli arbitri. Con otto ammonizioni e due espulsioni Zaniolo è l’attaccante più sanzionato d’Italia (in cima alla classifica c’è il compagno Mancini). Intanto non si placano le voci di mercato. La Juve continua a pensarci seriamente. Un rinnovo metterebbe (quasi) tutto a tacere, ma al momento da Trigoria fanno sapere che si pensa solo al campo.