10
Matias Zaracho e il Milan si cercano, si apprezzano da tempo. Il jolly argentino del Racing di Avellaneda aveva già dato la sua totale apertura al trasferimento in Europa, l'opzione Milan lo intriga da tempo dopo aver dato prova delle proprie qualità in Sudamerica. Un classe '98 capace di giocare da esterno, da mezz'ala e anche da trequartista grazie a buon passo, qualità nella giocata e personalità fuori dal comune: l'Italia è un'occasione che lo stimola e i costi del suo contratto sarebbero pienamente in linea con la politica del Milan, ecco perché si stava procedendo con il suo nome in lista per l'estate. 

Ascolta "Zaracho aveva già detto sì al Milan" su Spreaker.

STAND-BY - La situazione adesso è congelata non soltanto a causa del Coronavirus. La dirigenza del Racing ha capito che con l'addio di Zvone Boban cambieranno le strategie: Zaracho era un nome molto gradito all'ex campione rossonero che ha lasciato il club, sarà necessario adesso fare scelte ben precise all'area tecnica prima di poter procedere sulle trattative estive. Il Milan ha chiesto tempo e non è partita alcuna trattativa ufficiale col Racing, informato solo del gradimento rossonero per Zaracho fin qui. Ma l'operazione rallenta e la concorrenza non manca per un'occasione di mercato che per poco più di 20 milioni può arrivare in Europa. Anche dal Racing hanno le idee chiare: dovrà essere il Milan a decidere se fare il prossimo passo.