69
Coronavirus per mano d'uomo. Non in laboratorio, mani sul clima.
Regione cinese dello Yunnan, cento anni di mutazioni climatiche hanno modificato temperatura e soprattutto flora. Ciò ha comportato l'ammassarsi, guarda un po', di 40 specie di pipistrelli nell'area. Uno studio mostra e dimostra la comparazione, il parallelo tra il cambiare dei dati climatici e l'affollato insediarsi di pipistrelli. Pipistrelli che ospitano almeno tremila coronavirus (quelli a noi noti). Era questione di tempo...Le mani dell'uomo sul clima hanno determinato le condizioni per sovrappopolazione di pipistrelli. E le mani dell'uomo nel laboratorio da cui virus fuggito? Altro studio (ma è solo il centesimo e tutti concordi) arriva alla stessa conclusione: quello del virus che evade, sfugge dal laboratorio dell'uomo che lo ha creato è una versione minore e tardiva di nota sceneggiatura, un B Movie dei film su Frankenstein.

Tutti al ristorante, è normale.
Senza sorpresa, senza scandalo, senza predica. E anche senza criterio. Mezzo fine settimana (l'altro pioveva) di tutti al bar, al ristorante, lungomare, piazza, centro città. Cinque milioni di euro spesi in ristoranti in sola mezza giornata e solo a Roma (stima Confesercenti). Assembrarsi mon amour. Voglia, bisogno di normalità. Un normale caffè al bar, una normale passeggiata tra la gente, un normale pranzo fuori. In normali giorni e settimane di normali 10/15 mila contagi giornalieri e 4/5 cento morti al giorno. Non è tutto aperto, ma quel che è aperto viene usato con una normalità gioiosamente o rassegnatamente senza criterio.
La battaglia della cena.
Ristoratori impegnati nella battaglia della cena: restare aperti fino alle 22. Perché no? Virus contagia solo a pranzo? Obiezione furbetta. Ristoranti aperti a sera vuol dire gente che gira per andarci e per uscirne. Quel che si vuole evitare quando si vuole limitare il contagio. Ma sia, aperti a sera. Però andateci in un ristorante, in quanti davvero tengono distanziati i tavoli, si fanno carico di non caricare i tavoli di più di quattro coperti, badano a che i clienti tengano mascherina se si muovono dal tavolo? E nei bar, in quanti bar si sta attenti, gestori e clienti, che al bancone non si sia in tanti, contemporaneamente e a mascherina abbassata, magari facendosi due normali chiacchiere?

Draghi e Rousseau 
"Livelli di apprendimento (scolastici e universitari ndr) tra i più bassi nel mondo occidentale anche a parità di spesa per studente". Era Mario Draghi che nel 2011 indicava in questa de alfabetizzazione di massa forse la più grave crisi italiana. E aggiungeva: "sono cosciente della inutilità delle prediche di un mio ben più illustre predecessore". (si riferiva ad Einaudi). Temeva nel 2011 Draghi che anche la sua fosse inutile predica. Dieci anni dopo la situazione scolastico-formativa è peggiorata. Il che dà un tocco di paradossale plausibilità alla battuta che gira. Eccola. Sondaggio sulla piattaforma Rousseau, domanda: Draghi, che ne pensate? Settanta per cento rispondono: Sì, esistono.