E se il Milan rivendesse André Silva? Si sa, quando le cose vanno male le voci di mercato fanno presto a rincorrersi. Così spunta un'opportunità Arsenal, i rumors sul Monaco, chi cerca e cercherà un attaccante giovane mette gli occhi addosso all'attaccante rossonero che non sta rendendo come si auspicava, almeno in campionato. Dall'estero se ne parla sempre di più, gli estimatori per il portoghese classe '95 non mancano, ma ad oggi la scelta del Milan su André Silva è molto chiara ed è già stata comunicata al suo agente Jorge Mendes in tempi non sospetti.

DIFESA A OLTRANZA - Ad oggi, la dirigenza rossonera non ha intenzione di fare alcun passo indietro su questo centravanti. Anzi: André è uno degli investimenti su cui Mirabelli e Fassone puntano di più per qualità, potenziale e talento, convinti sia solo questione di tempo per vederlo decollare in Serie A come in Europa League e con il suo Portogallo. Insomma, di fronte a 38 milioni di spesa per strapparlo al Porto non c'è la volontà di una rivendita a gennaio per fare cassa, bensì di proteggere Silva e lasciargli tutta la stagione con massima serenità per vederlo rendere secondo il suo reale valore. Una scelta che soddisfa Mendes, ancora convinto di aver scelto la soluzione migliore per André Silva. Che presto dovrà iniziare a segnare anche in campionato: diventerà fondamentale, ma ad ora il Milan non ha voglia di scaricarlo per alcun motivo.