75

Adriano Galliani fa il punto sul mercato del Milan. L'amministratore delegato rossonero ha dichiarato a Milan Channel: "Vediamo se Allegri avrà un regalo. Per Honda non ci sono possibilità, il presidente del Cska Mosca è in vacanza. Nel weekend non sono pervisti incontri con la famiglia Della Valle. Con Florentino Perez abbiamo cenato perché siamo amici, ma non abbiamo parlato di calcio o di mercato. Ieri sera c'era anche Ancelotti, quindi è stato un bell'incontro tra amici".

Lo stesso Galliani ha aggiunto dopo la vittoria sui Los Angeles Galaxy: "Abbiamo giocato bene, disputando un buon torneo chiuso con un buonissimo terzo posto. La squadra ha messo in mostra un bel gioco, si è sbloccato anche Niang con un bellissimo gol. Per Balotelli sembrerebbe solo un crampo, nulla di pericoloso, speriamo. A me sembra che la squadra stia giocando bene al calcio. Poli bene da centrocampista e da terzino, così come sta facendo bene anche Emanuelson. Le squadre passate nel Play-off di Champions League sono squadre difficili, complicate. Il Milan compete con tutti a partire dalla 9' giornata dello scorso campionato. Possiamo certamente competere. Niang resta con noi sicuramente. Nell'ultima telefonata il presidente del Cska Mosca ha detto che non cede Honda, quindi così siamo rimasti. Regali ce ne sono già tanti in campo".
 

In precedenza aveva parlato mister Massimiliano Allegri: "Cambiamo i tre davanti a seconda di come ci mettiamo, ma questo accadeva già l'anno scorso anche per le caratteristiche dei nostri attaccanti. Poli a destra? No, è stata una situazione di emergenza, lui è molto bravo come mezz'ala. Emanuelson? Ha fatto due buone partite e non credevo che riuscisse a fare così bene e sono molto contento, ha grande tecnica e una buonissima gestione della palla. Zaccardo? Sta giocando di più, è un giocatore affidabile".

"El Shaarawy deve stare sereno e pensare solo a lavorare e a ripetere quanto fatto l'anno scorso, deve credere in quello che fa. E' un ragazzo di 21 anni che si è trovato il mondo addosso nel giro di 2-3 mesi, deve trovare un suo equilibrio e pensare a giocare tranquillo. Si sta allenando bene, durante le partite ha fatto cose buone e cose meno buone come tutti, questo non è un problema, deve solo rimanere concentrato. Tutti devono sempre mettersi in discussione giorno per giorno, quello che è stato fatto ieri oggi non conta più e bisogna solo pensare a quello che si deve fare in futuro. Stephan ha tutte le qualità per tornare a proporre le stesse cose dell'anno scorso".

"Balotelli si sta impegnando e sta lavorando bene, è un giocatore straordinario, può ancora migliorare molto per le potenzialità che ha. Deve migliorare nel mettersi più a disposizione della squadra come fanno tutti i campioni. Caratterialmente è un buon ragazzo, accolto molto bene dal gruppo. In partita è sempre sotto tiro, sempre provocato, deve stare attento a gestire queste cose. Mario sarà un leader tecnico, difficilmente i leader tecnici sono anche leader dello spogliatoio, lui comunque è ancora molto giovane".