126
Cristiano Ronaldo non dovrà inseguire solo la gloria personale, non sarà sempre titolare indiscusso, e non monopolizzerà i calci di punizione.

Questo trittico sembra emergere dalla conferenza stampa di presentazione di Max Allegri ieri sulla panchina della Juventus. Messaggi chiari, chiarissimi, all'indirizzo di CR7. Il fuoriclasse portoghese per ora rimane alla Juve perché non ha ancora trovato altri club in grado di soddisfarlo, ma il suo addio non è impossibile.

L'ANALISI COMPLETA SU ILBIANCONERO.COM