4
"L'Italia è casa sua". Aveva parlato così, Mino Raiola, al termine di Milan-Juve mercoledì sera. L'agente italo-olandese torna sul futuro del centrocampista e a Tuttosport spiega: "Non ha mai perso il sorriso. Poi, è chiaro che un grande giocatore se sta in una squadra come il Manchester United che non lotta per la Champions e non lotta per il titolo...Beh, non posso certo dire che sia felice perché uno non va allo United per non lottare per un titolo: sarebbe una cazz... non ammettere che Paul vuole stare ad alti livelli. Pogba cercherà innanzitutto di dare il meglio e poi vedremo alla fine della stagione se uno deve rimanere o no".

SE NE HA PARLATO CON NEDVED - "Con Nedved e con la Juve parliamo di tante cose: di Pogba e di altri giocatori come è giusto che sia con un grande club. Bisogna rappresentare, informare, vedere, mettere giù delle ipotesi, sognare...Per Paul oltre che la Juventus ci sono anche altre squadre, ma adesso lui è con il Manchester United. Quello che posso dire è che come per Ibra anche per Pogba l'Italia è una seconda casa e non gli dispiacerebbe tornare alla Juve, ma ne riparleremo dopo l'Europeo. Nel calciomercato non c'è nulla di impossibile: lo hanno già dimostrato la Juve, il Psg, il Real Madrid. La realizzazione di cose impossibili fa parte del calciomercato".