Commenta per primo
Questo pomeriggio l’ex capitano e bandiera della Fiorentina Giancarlo Antognoni, durante un collegamento con Radio Toscana, ha avuto modo di analizzare alcuni dei principali temi in casa viola: dal mercato estivo al rinnovo di Vincenzo Italiano. Queste le sue parole:
 
“Andando via Odriozola e Torreira dovranno essere trovati sostituiti all’altezza. Dodò e Mandragora sono due profili che possono sostituirli, anche se ovviamente sappiamo il valore di quelli che sono andati, i nuovi arrivati andranno valutati e verificati con il tempo. Il centrocampista lo conoscevo ai tempi dell’under 21 ed era già un giocatore importante, il fatto che poi venne preso subito dalla Juventus testimonia il suo livelo.. E’ un giocatore valido anche se ha avuto diversi brutti infortuni. Dodo al contrario non lo conosco ma me ne hanno tutti parlato bene. Ovviamente poi dovremo dargli tempo per adattarsi al nostro campionato. Jovic? Lo conosciamo poco, lo si conosce per quanto è stato pagato, ovvero 60 milioni. Dove lo collochiamo però nell’attacco della Fiorentina? Italiano è stato uno dei principali artefici di questo splendido campionato, insieme ovviamente a diversi giocatori della rosa. E’ riuscito a far tornare la Fiorentina in una competizione europea dopo gli ultimi anni poco esaltati. La notizia del suo rinnovo non può che essere una buona notizia per tutti. Se va via Milenkovic devi prendere un sostituto anche li. Sensi? Come titolare non so se rischierei. E’ un giocatore d’ordine, ma nel calcio di oggi l’aspetto fisico conta molto”.
 
Infine la bandiera viola ha spiegato i motivi del suo addio alla Fiorentina e al calcio: “Il calcio prima mi piaceva molto, oggi un po’ meno. Ci sono certi personaggi che non mi piacciono molto. Le scelte nella mia vita le ho fatte sempre io e non ho rimpianti. Dispiace rimanere fuori, ma probabilmente mi hanno costretto a rimanere fuori dalla Fiorentina”.