Intervenuto in conferenza stampa, alla vigilia del monday night contro la Spal, il tecnico nerazzurro Gian Piero Gasperini presenta la sfida di Ferrara: "Indubbiamente la pausa ha spezzato un po’ il ritmo gara, ma non la difficoltà di questo campionato. Il nostro compito è ragionare partita per partita, domani sera dovremo interpretare bene l'impegno - spiega Gasp - Stavolta giocare di lunedì è un vantaggio, ci alleniamo tutti insieme da giovedì e un giorno in più non fa male".

Chi giocherà domani sera? "Toloi ha recuperato bene, mentre l'unico un po' acciaccato dall'impegno con la Nazionale è Mancini". Inevitabile non soffermarsi sul grande assente di questo inizio stagionale, Josip Ilicic: "Lavora con il gruppo da una settimana, il suo è un problema di condizione. Ha preso molte medicine da fine luglio, ma adesso è convocato... anche se non è ancora pronto per giocare titolare". 
L'avversario di turno è la Spal: "Una squadra importante, che si è rafforzata come tante altre... penso al Sassuolo, al Parma o Fiorentina e Sampdoria. Vogliono migliorarsi, è visibile a tutti. La affronteremo con le nostre qualità e la nostra identità, dobbiamo avere già le idee chiare... alla quarta giornata non c'è tempo per le avventure". Si gioca al "Mazza", fresco di ristrutturazione: "C'è entusiasmo in città, una piazza di provincia molto calda. Ma noi abbiamo giocato in impianti molto più grandi, non ci faremo condizionare da questo aspetto".