Commenta per primo

Marko Livaja, attaccante in prestito all’Atalanta, domenica incontrerà l’Inter, squadra proprietaria del cartellino del giocatore. Il croato, non convocato nell’ultimo match contro la Sampdoria per motivi disciplinari, è stato intervistato da Tuttoatalanta.com. Queste le dichiarazioni del 19enne:

I problemi della scorsa settimana? Ho sbagliato e ho già chiesto scusa a tutti. Se spero di segnare contro l’Inter? Certo, è normale che un attaccante voglia segnare. Fosse per me mi piacerebbe fare gol in ogni partita. Mi dispiace per Palacio perché credo sia uno dei migliori attaccanti in Italia. Si è comportato benissimo anche con me e mi ha dato qualche dritta”.

A Bergamo sono molto felice e a fine stagione decideremo con le due società cosa fare, ma mi piacerebbe restare. Appena arrivata l'offerta dell'Atalanta ho accettato. Per un giovane come me l'importante era giocare e avere continuità, e qui a Bergamo la sto trovando.Giocare con Denis mi piace perché credo siamo complementari. Lui è un attaccante fortissimo. L'intesa tra noi due è buona ma può ancora migliorare. Questi primi 3 mesi a Bergamo sono andati benissimo. Mi sono trovato fin da subito ottimamente sia con la squadra, che con il mister e la società”.

Sarà difficilissimo fare gol ad Handanovic, credo sia uno dei portieri migliori al mondo. Da quando sono qui l'ho già avvisato che vorrò fargli gol. Kovacic? L'Inter ha investito su di lui una cifra importante e credo abbia fatto bene. Lui è un centrocampista fortissimo e può ancora migliorare. Stramaccioni? Sono molto grato a lui e a quello che ha fatto per me. Darmi fiducia subito mi ha fatto grande piacere, e non è da tutti giocare così giovane in una squadra così importante come lo è l'Inter”.