Il Milan espugna Bergamo per 2-0 e infligge all'Atalanta il primo ko casalingo della stagione. Dopo l'insidioso tentativo di Padoin al 18', la gara si sblocca al 22': Ibrahimovic batte Consigli dagli undici metri, trasformando il rigore conquistato da Pato (fallo di Manfredini). L'Atalanta prova a imbastire una risposta, ma la trama - pur interessante - si sgretola negli ultimi sedici metri. Nella ripresa, dopo il palo di Pato in apertura, i padroni di casa attaccano a viso aperto: Abbiati dice no a Cigarini e Carmona, mentre è il legno a fermare Denis. Il Milan contiene i nerazzurri e punge con Ibra, che alla mezz'ora calcia di poco a lato una punizione dalla distanza, e il neoentrato Robinho. Al 37' Boateng chiude i conti, girando in rete il traversone basso scoccato da Ibrahimovic.

ATALANTA

Il difensore dell'Atalanta, Thomas Manfredini: 'Stando al rigore, nell'episodio del rigore era ostruzione di Pato. Fossimo rimasti sullo 0-0 sarebbe stata un'altra partita, ma resta il fatto che per 75' ce la siamo giocata quasi alla pari contro un grande Milan. Il rigore ha spezzato la gara. Ci è mancata la scossa, la cattiveria, e anche un pizzico di fortuna. Peccato, ma ripartiamo da qui: a Roma (contro la Lazio, ndr) dobbiamo fare bene. Lottando sempre compatti possiamo ottenere grandi risultati'.

MILAN

Il difensore del Milan, Philippe Mexes: 'Abbiamo fatto il nostro dovere contro un'Atalanta che ha dimostrato di avere qualità. Torniamo casa con tre punti. C'è stata una crescita da parte nostra anche sotto il profilo psicologico. Oggi abbiamo sofferto un po', abbiamo anche avuto un po' di fortuna, che nel calcio ci sta. Ma dobbiamo fare anche i complimenti ai nostri avversari. L'intesa con Thiago? Con lui è tutto più semplice, è un giocatore con grande personalità, ma tutta la squdra ha fatto bene. Tevez? E' bravo, ma è un discorso che spetta alla società...'.