3
Il ritorno di Davide Zappacosta, nuovo esterno dell'Atalanta, ha portato un po' di maretta sul mercato con la Fiorentina, interessata all'ex Chelsea ma battuta sul tempo. Per chiarire ogni dubbio, il 77 nerazzurro spiega come sono andate le cose: “Dopo Genoa-Atalanta dello scorso maggio, avevo parlato con il presidente e lui mi aveva detto che, in caso di possibilità, mi avrebbe portato volentieri a Bergamo. A giugno avevo detto al mio procuratore che, in caso di più offerte, l’Atalanta sarebbe stata la mia priorità. Il mio obiettivo è aiutare la squadra, ma spero di fare anche dei gol e degli assist“.

SOLO LA DEA- “Ho scelto l’Atalanta per una serie di fattori. Il principale è il metodo di gioco, che è perfetto per me: il calcio di Gasperini mi incuriosisce tantissimo e può farmi crescere. Con l’Atalanta poi c’è un rapporto speciale e sono qui anche un po’ per riconoscenza”.

FIORENTINA- Non credo che abbiamo il dente avvelenato con me, queste sono situazioni che si verificano di continuo. Semmai mi aspetto una gara difficile perché la Fiorentina è una bella squadra: ho visto le sue partite, ha un nuovo allenatore, è partita bene ed è ben organizzata“.