Il Barcellona ci prova per Alessio Romagnoli. O meglio, ci ha provato. Perché per il Milan il capitano, ad oggi, è l'unico incedibile della rosa. Tutti sacrificabili, tranne l'ex Roma che è considerato l'uomo chiave del progetto rossonero per il presente e per il futuro. La risposta recapitata ai blaugrana, quindi, è stato un secco 'no', che non ha lasciato spazio di manovra ai catalani, costretti a mollare la presa. 

L'OFFERTA - E la proposta del Barcellona, stando a quanto riportato da Tuttosport, era anche allettante: 40 milioni cash, che avrebbero dato una grossa mano al traballante bilancio rossonero, oltre ad una contropartita a scelta tra i giocatori in uscita. Tanti soldi, che sarebbero stati decisamente utili, ma il progetto del Milan non può prescindere dal suo giocatore più rappresentativo. Romagnoli non si tocca. Barcellona o meno, soldi o meno. 

ROMAGNOLI VUOLE RESTARE - L'idea di proseguire insieme, però, non è soltanto della società, perché anche Romagnoli non vuole saperne di lasciare Milano. In città, così come in rossonero, infatti, si trova benissimo e vuole proseguire il proprio percorso di crescita in Serie A, dove può recitare un ruolo da assoluto protagonista. Titolare, capitano e uomo simbolo: certezze alle quali Romagnoli non vuole rinunciare, per la gioia del Milan e di tutti i milanisti.