Commenta per primo

Gli americani ripiombano sul Bari. Ad un anno e mezzo dalla fallimentare trattativa con Tim Barton, un altro imprenditore proveniente dagli Stati Uniti, prova ad acquistare il club biancorosso. L'acquirente in questione si chiama Klaus Kerger, industriale tedesco trapiantato in America, proprietario della 'Florida Real Tv', un'emittente televisiva che opera in America ma che trasmette anche in Germania. Da oltre due mesi, Massimo Vitale, manager italiano incaricato da Kerger di assumere informazioni sul Bari, ha avviato contatti con i legali della famiglia Matarrese, senza, però, ottenere gli effetti sperati. 'Da più di cinquanta giorni - attacca Vitale - abbiamo inoltrato formali richieste per visionare lo stato patrimoniale del Bari, ma non abbiamo ricevuto alcun documento. Soltanto lo scorso week end il mio legale, l'avvocato barese Filippo Fanelli, ha incontrato il legale incaricato dalla famiglia Matarrese, l'avvocato Trisorio Liuzzi. La richiesta della proprietà è stata alquanto singolare: vorrebbero 13 milioni entro il 30 aprile ed altri sette nei tre mesi successivi. In più, potrebbero sorgere altre spese non meglio precisate. Tuttavia, non si può accettare una tale proposta senza vedere nel dettaglio le carte. E allora espongo io un'offerta definitiva di 15 milioni. Se sarà accettata si può chiudere l'operazione anche subito. In caso contrario, ci ritiriamo dall'affare'.

Sorge, però, spontaneo chiedersi quale comportamento terrebbero gli acquirenti se la situazione debitoria del Bari superasse i 15 milioni. 'Tutto si può negoziare', replica Vitale. 'A patto di esibire le documentazioni. Noi saremmo anche disposti a pagare nei tempi richiesti l'intera cifra, ma pretendiamo almeno un'esclusività nella trattativa che ci è stata negata. Se, come leggo, la famiglia Matarrese sta negoziando con gli imprenditori locali (forse domani ci sarà un primo incontro, ndc), non vogliamo intrometterci'. Vitale, quindi, illustra l'attività di Kerger. 'Florida Tv - dice - è un'emittente non a pagamento che ha oltre seimila canali, alcuni di promozione commerciale, tra l'America e la Germania. L'utile è di circa una dozzina di milioni di euro all'anno. Klaus Kerger considera il calcio un veicolo di comunicazione ideale per diffonderci in Europa. Ci siamo orientati sul Bari poiché non esiste un altro club con un tale bacino d'utenza che può essere rilevato a basso costo. In più, si potrebbero avviare business alternativi, nel campo del solare o dell'edilizia. Avevamo previsto un budget di 20 milioni per l'acquisto del club cui aggiungere gli investimenti per riorganizzarlo e renderlo competitivo. Ci saremmo aspettati maggior interesse da parte della proprietà, ma attendiamo una risposta alla nostra offerta'.

(Corriere del Mezzogiorno - Edizione Puglia)