Commenta per primo

“Per salvarci dovremo vincere tutte le partite”. E’ questo il pensiero di Sergio Almiron oggi protagonista della conferenza stampa: "Non sarà facile – ha continuato ma bisogna provarci fino alla fine per cercare se proprio dobbiamo cadere di farlo in piedi. Nello spogliatoio con i compagni abbiamo fatto una tabella salvezza e ci siamo resi conto che davvero dovremo vincere tutte le partite; gli unici passi falsi ammessi sarebbero quello contro la Roma e contro il Palermo. Ora però pensiamo subito al Chievo e subito a cercare una vittoria perché la vogliamo visto che manca anche da tanto tempo. Sarà una gara totalmente diversa rispetto a quella contro il Milan, il baricentro dovrà essere spostato tutto davanti. A loro mancano 3 difensori? Noi dobbiamo guardare solo a noi stessi”.

Almiron ha anche chiarito le sue condizioni fisiche: “Domenica in campo ho sentito di stare meglio anche se ancora non sono al 100% Negli ultimi 20-25 minuti di gara faccio un po’ fatica. Quest’anno ho avuto tanto infortuni ma credo di aver dato comunque il massimo di quello che potevo dare.

Il centrocampista ha poi anche chiarito il suo futuro: “Ho già dato alla società la mia disponibilità a restare. Ora decideranno loro. Sono disposto anche a spalmare l’ingaggio. Non ho mai trovato una società come il Bari né tanto meno un presidente come Matarrese, quindi se loro vorranno io resterò qui a Bari perché mi sono sempre trovato bene".