Commenta per primo
'Aspettiamo ancora un paio di giorni: annunceremo il nuovo direttore sportivo al ritorno di Ventura'. Così ha parlato Vincenzo Matarrese. Il presidente del Bari, che ieri ha compiuto 73 anni, ha prolungato l'attesa per sciogliere definitivamente le riserve su chi sarà il successore di Giorgio Perinetti. Il nome del responsabile di mercato dei galletti, pertanto, sarà svelato soltanto domani. Matarrese, infatti, intende parlare della questione a quattr'occhi con Ventura che, tra coincidenze aeree e fuso orario, sbarcherà nel capoluogo pugliese soltanto alle 4 del mattino di giovedì, di ritorno dalla tournee in Messico. Difficile che nelle prossime ore accadano avvenimenti clamorosi. Tutto lascia pensare che il ds designato sarà Guido Angelozzi. Eppure all'interno del club permane qualche perplessità. Da un lato si teme la reazione della piazza all'avvento di un dirigente che non ha entusiasmato a Lecce, dall'altra Matarrese è frenato dalla prudenza consigliatagli da Regalia e Fascetti, ovvero gli uomini a cui ha legato i ricordi più belli della sua ultra trentennale gestione del Bari. Ecco perché il presidente biancorosso vuole discutere ogni dettaglio con Ventura che, invece, vanta con il manager siciliano un feeling di vecchia data. Possibile che al tecnico genovese sia proposta una soluzione alternativa. Magari un nome a sorpresa rispetto ai tanti circolati finora. L'impressione, tuttavia, è che le probabilità di un ribaltone siano minime. E che entro venerdì scatterà l'avventura barese di Angelozzi. (Corriere del Mezzogiorno - Edizione Puglia)