Commenta per primo
Il Bari e Barreto sono più lontani. Il ds Angelozzi non è ancora entrato nel vivo nella trattativa con l'Udinese per rilevare la metà del brasiliano che finora ha militato nel club biancorosso con la formula del prestito secco. Nel frattempo, però, la punta carioca avrebbe ricevuto un'allettante offerta da parte del Siviglia. La compagine spagnola non ha ancora avviato il discorso con la società friulana, ma si è limitata al contatto con il giocatore. Che, però, pare molto interessato alla proposta. L'Udinese, tuttavia, per parola data, dovrà interpellare il Bari prima di ogni altro club. Ma è chiaro che potrebbe innescarsi un gioco al rialzo arduo da sostenere per la società dei Matarrese. Non giungono notizie confortanti nemmeno sul fronte Giovinco. Il giocatore ha saputo dell'interessamento del Bari e della disponibilità della Juventus a trattare la sua cessione ai galletti, ma non sembra convinto, aspirando a club di fascia superiore (gradirebbe la Fiorentina, ma i viola per ora non hanno bussato). Il discorso, comunque, potrebbe riaprirsi tra una ventina di giorni. Oggi, intanto, Angelozzi riprenderà il dialogo con il Genoa per le comproprietà di Bonucci e Meggiorini. Possibile anche un incontro con il Livorno per lo scambio De Vezze-Carobbio per Pulzetti-Knezevic. Se i labronici non chiederanno conguagli in denaro, l'affare può andare in porto. (Corriere del Mezzogiorno - Edizione Puglia)