220
Non è semplice alla Juve rientrare nella categoria degli incedibili. Ci sono però alcuni giocatori che lo sono e lo sono sempre stati. Nonostante siano quelli che di fatto hanno più mercato. È il caso per esempio di Matthijs de Ligt e Dejan Kulusevski, nel mirino di diversi top club, tutti si sono sentiti dare la stessa risposta dal club bianconero: no, grazie. E ora anche grazie all'exploit dell'Europeo, che fa seguito a una stagione intera da protagonista assoluto, pure Federico Chiesa sta salendo rapidamente in cima alla lista degli juventini più ambiti sul mercato internazionale. Se solo si aprisse uno spiraglio mezza Premier League si fionderebbe su di lui, con il Liverpool a comandare il gruppone. Quello spiraglio ha provato ad aprirselo il Bayern Monaco intanto, senza successo: è uscito allo scoperto anche pubblicamente Julian Nagelsmann, il nuovo tecnico del club tedesco è stato stregato dalla qualità e dalla rabbia agonistica di Chiesa. Dovrà in ogni caso guardare altrove, perché per la Juve, semplicemente è incedibile.
LA SITUAZIONE – A dirla tutta, per cedere Chiesa la Juve dovrebbe pure anticiparne il riscatto. Operazione in ogni caso non in programma. È appena iniziata infatti la seconda stagione di prestito per il gioiello della Nazionale, questo secondo anno la Juve pagherà 7 milioni alla Fiorentina dopo i 3 versati per il primo anno di prestito. Poi si procederà al riscatto, altri 40 milioni per la Fiorentina da pagare in tre esercizi più 10 di bonus. Un'operazione che ora come ora appare un capolavoro o quasi, alla faccia di chi pensava che Chiesa fosse stato strapagato. Non erano e non sono pochi 60 milioni, questa formula e la possibilità di spalmare l'intero pagamento in cinque anni hanno aiutato, a livello tecnico si è rivelata l'operazione migliore che la Juve potesse fare sotto ogni punto di vista. L'ultimo grande colpo di Fabio Paratici è stato proprio questo e su Chiesa si potrà costruire la Juve del futuro. Inutile infatti bussare alla porta della Continassa, non basteranno altri 60, 80 o chissà quanti milioni, non è una questione di prezzo. Non per lui. E comunque sicuramente non ora. Chiesa è incedibile. Anche Nagelsmann lo ha capito.