46
SU HAZARD E DE BRUYNE - Prenderemo una decisione all’ultima ora, non sto facendo pretattica, è troppo presto per decidere. Sarà difficile ma ogni ora che passa aumentano le speranze. Voglio che De Bruyne sia disponibile perché è il migliore l mondo nel suo ruolo. Segue un programma differenziato, come Eden, ma ha più chance di Hazard. Sapevo ci sarebbero stati molti infortuni, è stata una stagione molto densa fisicamente.

SULLA PARTITA - Vedremo le due migliori squadre del torneo. È un peccato affrontarli così presto. Saranno i dettagli a fare la differenza. Il rispetto per gli italiani è immenso. Hanno giocatori fantastici e sono una squadra solida. L’Italia ha giocato in casa fino adesso ma ora siamo a Monaco. Per loro cambierà molto.

SU MANCINI - È un allenatore tattico che ha rivoluzionato il calcio inglese permettendo al City di vincere il suo primo campionato. Il suo lavoro psicologico ha cambiato il gruppo: con lui l’Italia gioca alta e mette pressione agli avversari.

SUL GRUPPO BELGA -
Dopo la Russia abbiamo più maturità. Il match contro il Portogallo ci ha insegnato molto. Abbiamo sofferto ma mi è piaciuto come abbiamo resistito al loro dominio.