Commenta per primo
Altra sconfitta per il Benevento, che dopo l'1-5 contro la Lazio resta a zero punti in classifica. A fine gara, l'allenatore dei campani, Roberto De Zerbi, ha parlato a Sky Sport: "Nel secondo tempo abbiamo fatto 30 minuti molto bene, fino al quarto gol. Abbiamo giocato con orgoglio, accorciando senza paura. La Lazio è una delle squadre più forti della Serie A, ma siamo entrati in campo già certi di perdere e questo non va bene. Non è una cosa che posso lasciar passare, su questo dobbiamo lavorare. Quando mi ha chiamato Vigorito sapevo il calendario, potevo anche non venire o rinviare, oggi la Serie A dice che una squadra piccola difficilmente fa punti con una grande, facilmente può prendere imbarcate. Bisogna farsi scivolare addosso queste sconfitte e recuperare alcuni giocatori che hanno avuto problemi fisici e muscolari. Secondo me possiamo lottare con Crotone, Spal, Verona e magari con altre squadre che verranno risucchiate nella zona salvezza. Ciciretti? È troppo importante per questa squadra, non abbiamo un'alternativa. Non ho voluto rischiare lui e D'Alessandro".