Commenta per primo
Roberto Insigne, attaccante del Benevento, dopo il primo gol in Serie A e il k.o. contro il Napoli è intervenuto al microfono di Dazn: "Non ho ancora metabolizzato le emozioni, devo almeno dormirci su. Sono molto emozionato, ma siamo tutti un po' rammaricati per il risultato. Cosa ho risposto a Lorenzo? Ha fatto un gol bellissimo, difficile da fare per un destro. Sono contento che abbiamo segnati entrambi. Gli ho detto una cosa in napoletano rivolta tra l'altro anche a mia mamma, quindi vi lascio immagine".

Sulla posizione in campo.
"Mi piace essere libero. Se Inzaghi mi chiede di giocare stretto io ci gioco, anche se mi piace di più partire largo. Ma in questa nuova posizione sono più vicino alla porta".

Come hai vissuto le ore della vigilia?
"Non iniziava mai la partita. Al campo facevo di tutto per non pensarci. Giocare contro mio fratello e con il Napoli, contro la squadra della mia città, è una grande emozione".

Com'è psicologicamente andare in contrasto contro tuo fratello?
"Avevo paura di fargli male perché è più piccolo fisicamente. Noi fratelli siamo tutti legati, merito della nostra famiglia. Lorenzo non vedeva l'ora di vedermi".