Commenta per primo
Argentina-Italia volo di sola andata per Julián Illanes. Nella valigia tanti sogni e la voglia di arrivare nel calcio che conta. Oggi il difensore classe '97 è a metà del percorso: dopo una stagione così e così a metà tra Argentinos Juniors e Primavera della Fiorentina, i viola l'hanno girato in prestito all'Avellino in Serie C dove Eziolino Capuano non rinuncia mai a questo talento pescato nel 2017 nell'Instituto Cordoba dall'occhio lungo di Pantaleo Corvino, uno che di talenti se ne intende. Difensore centrale, in un reparto a tre può giocare sia a destra che a sinistra. Aggressivo e determinato, non molla mai. 27 presenze su 30 partite prima che bloccassero i campionati, ne ha saltate solo tre per squalifica. Ah si, anche un gol. Decisivo per il pareggio contro il Bari, non una partita banale. Pallonetto al volo di destro. Una magia. "Ma volevo metterla in mezzo". Sincero il ragazzo.
INTERESSI E RINNOVO - E maturo, anche. Nessun grillo per la testa nonostante abbia solo 23 anni. Sa che sta vivendo l'occasione della vita e che ogni settimana ci sono osservatori in tribuna a vederlo: mezza serie B si sta già muovendo per Julian, tra le squadre interessate c'è anche il Benevento primo in classifica e quasi con un piede in A. L'argentino (ma con passaporto italiano) ha ancora un anno di contratto con la Fiorentina e quando finirà tutto questo caos le parti si incontreranno per discutere del rinnovo. Ad Avellino ha trovato una tifoseria calda come quelle che ci sono in Argentina, in Italia una seconda casa. Illanes sa che è una tappa importante per il suo futuro. E non vuole sbagliare.