194
Presente a Lugano per un evento legato al nuovo Monza, Silvio Berlusconi ha parlato del futuro dello stadio di San Siro: "​Sono assolutamente contrario, è una cosa senza senso. San Siro può essere utilizzato per altre manifestazioni, è nel cuore di tutti i milanesi, milanisti e interisti, che hanno a cuore il calcio. E' una cosa assurda solo pensarlo. Ne costruiscano un altro, lasciando su San Siro, con altre funzioni, in un'altra situazione che sia comoda da raggiungere. Ci sono state partite dove avuto una richiesta di 100mila biglietti, 60mila spettatori non basteranno. Come si fa a demolire un posto che ha fatto vibrare il cuore di nerazzurri e milanisti per decenni e dove abbiamo conseguito tante vittorie. Anche il cuore vuole la sua parte. Non ho potere per oppormi e non ho ancora sentito Beppe Sala, ma spero che il ragionamento e un pò di romanticismo porti in questa direzione".

SULL'ESCLUSIONE DALL'EUROPA - "E' un dispiacere. Nell'ultimo sondaggio aveva 300 milioni di simpatizzanti, è stata considerata dalla Uefa come migliore squadra mai esistita per il gioco. Serve tornare a livelli mondiali, globali e i nuovi dirigenti lavorano in questa direzione. Faccio loro tanti auguri, spero facciano meglio dei precedenti". 

SU GIAMPAOLO E SUSO - "Con Giampaolo non ci ho ancora parlato, spero di incontrarlo per una colazione o una cena. Ho parlato con il presidente Scaroni, la organizzeremo quanto prima. Suso ha tutto per essere un trequartista straordinario, nessuno del Milan è così bravo a saltare l'uomo ma partendo da destra non riesce a sfruttare il suo tiro a rete. Il Milan fa fatica sul mercato? Da tempo sono in sofferenza, non ne voglio parlare".