Commenta per primo
L'allenatore del Bologna, Roberto Donadoni, ha parlato a Sky Sport dopo la vittoria nel derby emiliano sulla Spal: "Era importante per noi dare continuità di risultati, anche se non sono soddisfatto totalmente. La Spal è un avversario complicato e noi non siamo stati bravi nella gestione dei momenti: bisognava chiuderla prima, invece siamo stati superficiali. Questo ci deve far riflettere perché si può e si deve fare di più. Palacio? Lui è semplicemente un giocatore straordinario, e non è la data di nascita che cambia le cose. Avendo la sua qualità e il suo gusto nel giocare non c'è da stupirsi, tutti dobbiamo prendere esempio da lui. Il calcio è il suo, quello della concretezza, senza il superfluo. Verdi? Lui ha avuto dei limiti fin qui in carriera. Se riesce a limarli, spiccherà il volo. Però non deve accontentarsi perché ha numeri al di sopra della media. Bella, per esempio, l'azione del gol avviata proprio da lui".