Commenta per primo
Nulla da recriminare al Bologna sconfitto ieri sera dall’Unipol Domus di Cagliari: la squadra di Sinisa Mihajlovic, infatti, ha fatto tutto il possibile per portare a casa dei punti ma è stato beffato sul finale da Pereiro che ha segnato il gol del 2-1 in Zona Cesarini.

Resta l’amaro in bocca più che altro per come sono andate le cose, per una partita che il Bologna non è riuscito a preparare a causa della quarantena e per una sfida che si sarebbe potuta giocare oggi ma che il Cagliari ha deciso di giocare di martedì nonostante la difficile situazione dei rossoblù: “Mi dispiace aver giocato oggi, non si doveva giocare, ma le regole sono così. Si poteva fare domani questa partita ma il Cagliari non ha accettato. Si vedrà alla fine, la ruota gira” ha sottolineato con sincerità Sinisa Mihajlovic al termine della gara. 
E in questo momento tanto assurdo a causa della pandemia, il Bologna deve già preparare la sfida di lunedì contro il Napoli e dovrà fare a meno - tra gli altri - anche di Riccardo Orsolini, autore del gol rossoblù su punizione. Il giocatore nell’ultimo periodo è apparso nuovamente in forma e il Siviglia sta insisitendo, non poco, per portarlo a vestire la maglia spagnola. Cosa deciderà di fare il Bologna?

La panchina è corta e i giocatori di valore sono quelli di cui in questo momento c’è più bisogno per sperare di fare punti nonostante le tante assenze. Tra l’altro, con la sua esperienza in rossoblù, Orsolini ora è anche una delle presenze più importanti all’interno dello spogliatoio. Cederlo ora potrebbe rappresentare una grande difficoltà per il Bologna e per il coach Sinisa Mihajlovic e sappiamo quanto, tra i due, ci sia sempre stato un rapporto di grande stima nonostante tutto e tutti.