Commenta per primo

La fortuna e il record per il Brescia. La sfortuna per il Torino. E' questa, in sintesi estrema, l'immagine della sfida di recupero della 26° giornata tra Brescia e Torino. Basta un autorete di Darmian al 22' della ripresa a dare i tre punti alla squadra di Calori. Succede poco o nulla nella prima mezz'ora. Gara che si accende al 31' del primo tempo quando Michele Arcari entra nella leggenda del Brescia Calcio diventando il portiere meno battuto di tutti i tempi della storia centenaria del club lombardo. L'evento viene celebrato con uno striscione: 'Michele Arcari: grande uomo'. La più bella occasione gol per il Torino la costruisce Meggiorini al 35'. La sua conclusione in diagonale lambisce di poco il palo alla sinistra di Arcari, che pareva battuto. Nel finale di prima frazione uno scambio Antenucci-Meggiorini mette i brividi al Brescia, con l'ex Novara che per la seconda volta sciupa da buona posizione. A inizio ripresa è sempre il Torino a fare la partita. La squadra di Ventura nei primi due minuti spreca due ghiotte occasioni con Antenucci ma soprattutto Meggiorini, che di testa scheggia il palo. Al 52' contatto dubbio in area Salamon-Darmian, l'arbitro sorvola. Proteste veementi dei padroni di casa. La partita si sblocca al 66': Zambelli fugge sulla corsia di destra, palla in area piccola dove Darmian, nel tentativo di anticipare Piovaccari, mette alle spalle di Benussi. Il Torino preme e al 69' è clamorosa l'occasione gettata al vento dagli uomini di Ventura. Vives a porta vuota coglie il palo, sulla ribattuta Stevanovic calcia a rete ma Dallamano salva nei pressi della linea di porta. Il forcing finale produce l'ennesima occasione per i granata, con Daprelà che salva sulla riga una conclusione a rete di Bianchi, deviata inizialmente da Arcari. Sul corner seguente ancora Arcari vola a deviare miracolosamente un colpo di testa di Glik. Nel finale anche il Brescia spreca malamente un contropiede con El Kaddouri e Piovaccari.

BRESCIA

Il portiere del Brescia, Michele Arcari: 'Giornata incredibile che ricorderò per sempre. Il record? Ho cercato di non pensarci per tutta la settimana. E’ un traguardo davvero bello e positivo. Devo ringraziare tutti: dalla società ai compagni, dai tifosi a tutta la città di Brescia. Grazie a tutti'.

Il difensore del Brescia, Luca Caldirola: 'Una vittoria contro un avversario davvero forte ci dà grande morale e stimoli per il futuro. Era importante vincere e ci siamo riusciti. Abbiamo sofferto e abbiamo avuto anche fortuna in certe occasioni, ma la fortuna fa parte del gioco. Il record di Arcari? Bravi tutti: lui e noi compagni che abbiamo mantenuto la porta inviolata per così tanto tempo'.

TORINO

Il difensore del Torino, Camil Glik: 'Oggi la palla non voleva proprio entrare, non meritavamo di uscire sconfitti. Abbiamo costruito cinque o sei palle gol nitide colpendo due pali e dove Arcari in due occasioni si è superato. Una battuta d'arresto che non cambia il nostro pensiero. Creare tante occasioni da gol significa che siamo sulla strada giusta'.

Il portiere del Torino, Francesco Benussi: 'Dispiace uscire dal campo sconfitti dopo una prova positiva come quella fatta con il Brescia. Abbiamo creato tanto ma siamo stati molto sfortunati. Io ho visto segnali positivi per il futuro'.