Commenta per primo
Tre piste per l'attacco: David Suazo, Victor Obinna e N'Diayè Papa Waigo. È partita in via Bazoli la caccia alla punta ed i primi nomi sul taccuino del Brescia sono quelli dei due interisti, che in nerazzurro faticano a trovare spazio e potrebbero arrivare all'ombra del Cidneo in prestito. Obinna ha già lavorato con Iachini al Chievo ed è apprezzato dal tecnico ascolano, mentre Suazo è un giocatore di caratura internazionale in grado di giocarsi il posto con Caracciolo e Possanzini. Sempre calda anche l'ipotesi Papa Waigo, 26enne senegalese di proprietà della Fiorentina, nell'ultima stagione in prestito al Southampton. Nelle ultime ore si è fatto più insistente il pressing del Brescia per Stefano Morrone, 32enne centrocampista del Parma (nella foto), ieri in campo per oltre un'ora con i ducali nel test contro la FeralpiSalò.

Si tratterebbe dell'ennesima operazione sull'asse Ghirardi-Corioni. Sempre vivo l'interesse del Bari per Zoboli, che i pugliesi vorrebbero prelevare attraverso uno scambio con Langella. Ieri Giampiero Ventura, tecnico dei galletti, ha chiesto a chiare lettere rinforzi per la retroguardia: «Aspettiamo ancora due giocatori in difesa - ha spiegato -. Nei prossimi giorni ho in programma incontri con il ds Angelozzi, monitorando dove possiamo arrivare. Chiunque venga a Bari deve sapere quello che può ricevere, ma deve essere pronto a dare tanto». Sono intanto sfumati due obiettivi del Brescia: Mariano Bogliacino, 30enne centrocampista uruguaiano del Napoli, si è accasato al Chievo, mentre l'esterno sinistro Archimede Morleo, classe 1983, è passato in comproprietà dal Crotone al Bologna. In uscita, sembra ormai cosa fatta il passaggio di Bardelloni (attaccante classe 1990) e Magli (19enne difensore centrale) al Como di LegaPro 1.