4
Storia paradossale per Bruno Peres. Un ragazzo residente in Islanda ha "salvato" il sito del brasiliano. La storia sembra assurda, eppure il terzino, nuovo idolo dei tifosi del Trabzonspor, ha davvero rischiato di vedersi sottrarre il proprio portale ufficiale. Il tutto per colpa proprio dell'ex Roma, che probabilmente anche a causa della trattativa con il club turco ha dimenticato di pagare la tassa annuale per il dominio del suo sito internet. Ad acquistarlo con sorprendente velocità è stato un giovane residente di Reykjavík, capitale dell'Islanda. Il gesto è stato mosso da intenti assolutamente nobili, visto che il ragazzo ha di fatto "salvato" il portale da hacker e malintenzionati. Sulla home page c'è anche un messaggio indirizzato al calciatore, invitato a riacquistare il sito: "Ciao Bruno Peres! Non hai pagato per il dominio, ma l'hai lasciato nella tua biografia Instagram. L'ho comprato io, quindi i truffatori non possono usarlo per truffe o altri scopi malvagi. Per favore Bruno, o la sua agenzia o la fidanzata, contattatemi tramite Instagram così posso ridarvi il dominio! Se invece stai leggendo e non sei Bruno Peres, non preoccuparti di questo sito e buona giornata!