Commenta per primo

 

"Sono super contento, ho fatto una scelta di cuore". Queste le prime parole di Daniele Dessena nella conferenza stampa di presentazione, svoltasi questo pomeriggio ad Assemini.


"Due anni fa mi ero trovato bene sotto tutti i punti di vista, con i compagni, la società, la gente e anche la mia famiglia si era trovata benissimo.  Due anni fa il mio desiderio era di rimanere in Sardegna a prescindere dal fatto che alla Sampdoria potessi giocare in Champions League. Ora mi sento di nuovo a casa ed è come se ci fossimo lasciati due giorni fa: in cuor mio sapevo che sarebbe stato così".


Sul campionato: "E' difficile, bisogna pedalare e mettersi in testa sin da subito che il nostro obiettivo è la salvezza: dobbiamo raggiungerla il prima possibile. Già domenica dovremo mettere l'anima in campo; io spero di giocare anche per ritrovare la via del gol: l'ultimo l'ho realizzato due anni fa con la maglia del Cagliari proprio al Genoa".


Sui compagni di reparto: "Ho ritrovato un Nainggolan strepitoso e anche Ekdal è un gran giocatore. Per quanto riguarda il Capitano sarebbe riduttivo ogni elogio, vista e considerata la sua grande esperienza".


Infine una curiosità sullo staff tecnico: "Non è la prima volta che vengo allenato dal Mister Ballardini: ho avuto modo di conoscerlo già quando giocavo nella Primavera del Parma; sono molto legato anche al suo secondo, Carlo Regno, con il quale, sempre con il Parma, ho vinto lo scudetto con gli Allievi Nazionali".