2
La partita di questa sera vedrà affrontarsi la penultima e ultima in classifica: Cagliari- Salernitana. La due squadre hanno un punto di differenza e arrivano entrambe da quattro sconfitte nelle ultime cinque di campionato. Ad accomunare le due squadre sono stati anche i cambi in panchina. Il Cagliari ha mandato via Semplici già alla terza giornata mentre la Salernitana ha concesso più tempo a Castori esonerandolo alla nona giornata. Entrambi gli allenatori erano stati protagonisti di veri e propri miracoli la scorsa stagione. Semplici aveva portato i rossoblu ad una insperata salvezza dopo l’inizio shock di Di Francesco e Castori che ha portato in Serie A, dopo 23 anni, i granata campani ad un impronosticabile promozione. L’avvicendamento in panchina, però, non ha giovato a nessuna delle due squadre. 

FLOP MAZZARRI -  Walter Mazzarri è stato annunciato come salvatore della patria a Cagliari ma finora è riuscito a portare a casa solamente solamente 6 punti in 10 partite. L’esodio in panchina era stato incoraggiante portando un inatteso pareggio in casa della Lazio (2-2). Unico nota positiva la vittoria casalinga contro la Sampdoria (3-2), da allora i cagliaritani hanno inanellato 4 sconfitte consecutive ed evitato la quinta grazie a una super prestazione di Cragno. Giulini dopo la sconfitta interna con l’Atalanta si è presentato ai microfoni ribadendo la fiducia all’allenatore toscano e che sarà lui ad indicare la via per la ripresa, ma la fiducia è già iniziata a vacillare con la visita di Liverani nella stessa panchina contro i bergamasci.  
NIENTE SVOLTA CON COLANTUONO - A Salerno si è scelto di tornare sulla vecchia via per cercare di ritrovare nuove motivazioni scegliendo Stefano Colantuono. Il tecnico romano è tornato alla Salernitana, dove ha fatto la sua ultima esperienza da allenatore ne 2018, e ha cercato di dare una grande scossa alla scossa alla squadra. L’esordio è stato pessimo (2-4 in casa contro l’Empoli prendendo 4 gol nel primo tempo) ma la seconda ha portato un’insperata vittoria contro il Venezia rimasta unico lampo sotto la sua gestione collezionando tre sconfitte contro Napoli, Lazio e Sampdoria.  

Il cambio in panchina non ha portato i frutti sperati ma stasera con lo scontro diretto una delle due cercherà di raddrizzare un campionato nato sotto una cattiva stella per entrambe le società.