1
Tommaso Giulini, presidente del Cagliari, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine della gara persa per 2-0 in casa del Bologna: "L'ultimo posto in classifica è la cosa che ci ferisce maggiormente. Dobbiamo dimostrare più attaccamento a questa maglia, lavorare meglio durante la settimana e fare di più durante le partite. Il periodo non è fortunato neanche sotto l'aspetto delle decisioni arbitrali. Dobbiamo pensare ad uscire il prima possibile da questa situazione, la rosa non è da ultimo posto in classifica. L'obiettivo primario è la salvezza, sapevamo che anche quest'anno sarebbe stato questo il nostro obiettivo principale: dobbiamo prendere atto della situazione con tanta umiltà, che potrebbe mancare in alcuni giocatori che hanno giocato in palcoscenici più importanti di questo. Servono personalità e umiltà, oltre a tanto lavoro: bisogna aggrapparsi a questi tre termini per venirne fuori".

Un commento su Mazzarri?
"Quest'anno non siamo andati in ritiro, ma qualche giorno prima dell'Atalanta ci servirà eccome. Specifico meglio: il ritiro potrebbe essere utile, ma prenderemo una decisione assieme all'allenatore. Mazzarri è una delle certezze a cui ci dobbiamo aggrappare, abbiamo ancora dei problemi e forse lui non ha inciso come avrebbe voluto ma in molte gare si è visto il gioco che vuole dalla squadra. Negli ultimi due match gli episodi arbitrali non ci sono stati favorevoli, speriamo cambi anche questa tendenza".
Nel prossimo mercato punterete ad acquistare qualche alternativa per la panchina?
"Il prossimo mercato è lontano, ma il direttore sta già ragionando. Stasera Bellanova è entrato bene e Farias ha fatto il possibile: abbiamo tanti giocatori importanti indisponibili, penso ad esempio a Keita o Dalbert. A livello di probabilità, è difficile sempre ritrovarsi con 7-8 giocatori fuori".

La condizione fisica del Cagliari sembra lontana da quella degli altri club di Serie A: concorda?
"E' una domanda molto tecnica e sono in difficoltà a rispondere. Oggi non siamo andati in difficoltà negli ultimi 30', prima dell'ultima pausa delle Nazionali c'è stato questo problema poi penso si sia risolto".