Il presidente del Torino, Urbano Cairo, ha concesso una lunga intervista a Tuttosport in cui ha parlato a tutto tondo del futuro del club granata (QUI L'INTERVISTA COMPLETA), delle mosse di mercato e, soprattutto del futuro di Andrea Belotti, criticato da parte della tifoseria e corteggiatissimo dal Milan.

BELOTTI - "Belotti ha soltanto bisogno che la jella dimentichi il suo indirizzo di casa. Io difendo Belotti perché la sua stagione è stata pesantemente condizionata dagli infortuni. Ricapitoliamo: pronti, via e si fa male. Torna dopo un mese e si fa male di nuovo. Poi riprende, ma gli strascichi degli infortuni non lo lasciano mai in pace. Belotti deve essere capito, aspettato, incoraggiato".

NON LO VENDO - "La sua posizione contrattuale è chiara: se si presenta un club estero e mette 100 milioni sul tavolo, Belotti lascia il Toro. Altrimenti, Belotti rimane. Io non ho mai vacillato sulla questione Belotti tanto che, all’inizio dell’ultimo mercato estivo avevo deciso in partenza di non cederlo. E così ho fatto".

VUOLE RESTARE - "Vuole andarsene? Non mi risulta assolutamente. Piuttosto credo di sapere quanta voglia di spaccare il mondo abbia in corpo dopo una stagione così altalenante".