123
Manca ancora qualche pezzo per completare il puzzle della prossima Serie A. Assegnati i diritti tv a Dazn (e la trasmissione di 3 match in co-esclusiva a Sky), va ora trovato l'incastro giusto per gli orari delle partite. Domani, in questo senso, è in programma un'assemblea di Lega che discuterà la proposta di riforma che prevede 10 partite in 10 orari diversi (sabato alle 14.30, 16.30, 18.30 e 20.45; domenica alle 12.30, 14.30, 16.30, 18.30 e 20.45 e lunedì alle 20.45). 

LA POSIZIONE DI DAZN - Serve l'ok di 14 società su 20, per una svolta che garantirebbe un aumento di audience e incassi pubblicitari. Arriva, intanto, la presa di posizione di Dazn: la piattaforma streaming, che trasmetterà tutti i 10 match per ogni giornata di Serie A, ha rivelato a La Verità: "Siamo prontissimi per partire. E lo saremo, se e quando sarà necessario, anche per trasmettere le partite in contemporanea. Abbiamo messo in campo ogni sforzo tecnologico per migliorare quanto fatto fino a questo momento. Del resto, essendo una decisione ancora non presa dalla Lega, siamo già attrezzati anche se dovessero essere mantenute le tre partite in contemporanea".