27

Il futuro di Andrea Pirlo alla Juventus rimane in bilico e l'Europa intera si mobilita. Il centrocampista della nazionale, 34 anni, ha un contratto in scadenza al 30 giugno del 2014 e la situazione attuale, con la "bacchettata" di Antonio Conte di martedì, sembra essere un chiaro messaggio.

La società non ha ancora iniziato a discutere del rinnovo del contratto con l'ex centrocampista del Milan e le grandi d'Europa, ovviamente, si sono messe tutte in fila: Arsenal, Manchester United, Chelsea e Tottenham scrutano l'orizzonte, senza dimenticare il Real Madrid di quel Carlo Ancelotti con il quale Pirlo è diventato il campione che tutti conosciamo. Alla fine è assai probabile che la Juventus proporrà al centrocampista di Flero un rinnovo annuale, mentre il giocatore vorrebbe un accordo di almeno due anni. 

Il presidente della Fiat, John Elkann ha dichiarato a margine di un convegno a Milano: "Pirlo è un grande giocatore, abbiamo una squadra forte e il nostro obiettivo è di manterla così com'è. Non commento le sirene spagnole, inglesi o altro. In estate ci siamo rinforzati sul mercato con gli arrivi di Llorente, la grande sorpresa di quest'anno, e di un grande numero 10 come Tevez. Entrambi mi danno un grandissimo conforto".

 

Get Adobe Flash player