42
Un calvario lungo oltre un anno, ora Mattia Caldara inizia a vedere la luce in fondo al tunnel e presto potrebbe fare il suo debutto in Serie A con la maglia del Milan. Terminato il percorso di recupero dall'intervento per la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro, il difensore ex Atalanta ha giocato due partite intere con la Primavera, ultimo test da superare per essere considerato pronto per la prima squadra. A tal punto che Pioli potrebbe concedergli uno spezzone a gara in corso contro il Sassuolo domenica.

'INCUBO ALLA FINE' - Presente a Lallio, in provincia di Bergamo, per ritirare il premio Turani, Caldara ha rilasciato alcune dichiarazioni: "Sto bene - riporta La Gazzetta dello Sport -, il percorso di recupero è al termine. Ho giocato due partite in Primavera e il ginocchio ha dato buone risposte. Vengo da un anno e mezzo molto duro e sono felice che l'incubo stia finendo".

'ATALANTA? NO, GRAZIE' - Non solo il prossimo rientro in campo, Caldara ha anche allontanato le voci di mercato sul possibile ritorno all'Atalanta: "Sono contento che l'Atalanta sia negli ottavi di Champions, ma io sto bene al Milan". Un auspicio, infine, per la Nazionale: "Parto in svantaggio, ma un barlume di speranza per l'Europeo c'è".