Commenta per primo

L'ex difensore Daniele Carnasciali che ha indossato la maglia della Fiorentina dal 1992 al 1997 e nella successiva stagione quella del Bologna, ha parlato ai microfoni di Radio Rosa del derby dell'appennino che si disputerà allo Stadio Dall'Ara.

"E' una partita difficile per entrambe le compagini perchè la posta in gioco è alta: la squadra che perde domani potrebbe trovarsi nei bassifondi della classifica. - ha esordito il 44enne di San Giovanni Valdarno -. Il Bologna forse è leggermente favorito perchè gioca tra le mura amiche, ma dobbiamo anche constatare che nel momento in cui c'erano problemi societari i giocatori hanno dato il massimo in campo, adesso potrebbe verificarsi un generale rialassamento, ma Malesani domani cercherà in tutti i modi di far giocare, anche su di una gamba sola, Di Vaio nonostante il leggero infortunio. Attenzione però alla Fiorentina, squadra che può fare la differenza seppure sta ancora lottando per raggiungere traguardi che a inizio campionato pensava di lasciarsi tranquillamente alle spalle. C'è stata la sosta natalizia, pertanto è difficile dare un pronostico, ma i Viola devono tornare a Firenze con un risultato positivo. Domani vedremo Montolivo e D'Agostino finalmente assieme e se consideriamo che davanti ci sono Gilardino e Mutu, questi sono i quattro giocatori in assoluto più forti della squadra. Ho apprezzato nelle ultime partite anche la prestazione del giovane Camporese, ma c'è bisogno di una conferma; non bastano due partite per affermare di esssere giocatore della Fiorentina".

"Le squadre forti si costruiscono con i giocatori forti, con le chiacchiere si fa ben poco - aggiunge Carnasciali -. Io cercherei un'altra punta da inserire in rosa, ma si sa, le punte costano: Behrami sarebbe un buon acquisto perchè non sempre spendendo poco puoi trovare giocatori eccellenti: chi è bravo va pagato, e l'ossatura della squadra va fatta con uomini forti e di esperienza, così sarà anche possibile inserire qualche giovane talentuoso che potrà crescere di partita in partita'.