Il caso del presunto stupro subito da Kathryn Mayorga da parte di Cristiano Ronaldo ormai 10 anni fa in un noto hotel di Las Vegas continua a far discutere. E lo fa a colpi di dichiarazioni dei due avvocati che di giorno in giorno si alternano nel cercare di fortificare la posizione dell'accusatrice o affossarla insieme a coloro che hanno rilasciato i documenti ufficiali del caso. E così anche oggi arrivano novità su quella che sarà la strategia accusatoria dei legali della ex-modella.

DUE PARENTI TESTIMONI CHIAVE - Nel corso della giornata di ieri, infatti, Larissa Drohobwczer una delle legali incaricate da Kathryn ha confermato in un'intervista video rilasciata in Portogallo di voler chiamare a testimoniare non solo la stella portoghese della Juventus, ma anche due famigliari, il fratello e il cognato, che come riportato dalla Gazzetta dello Sport sono entrati nella stanza dove sarebbe accaduto il misfatto non durante l'atto ma nel corso della serata.
GIUDICE DONNA - Nel caso infine in cui venisse riaperta ufficialmente l'inchiesta non solo a livello civile, ma anche penale, secondo il settimanale Oggiil giudice che si pronuncerà sul caso sarà Adriana Escobar, rieletta nel 2015 con il 70% dei voti e appartenente alla 14esima sezione della Clark County Disctrict Court, a Las Vegas. Non una buona notizia perchè statisticamente, in questi casi, una giudice donna che si deve pronunciare su casi come quello di Ronaldo (personaggio famoso maschio contro donna della middle class) tende ad essere piuttosto severa.