16
Finalmente assieme. Dopo un corteggiamento durato quasi due anni per Antonio Cassano e Chiavari arriva il momento di scambiarsi il primo bacio.

Per ora è solo un assaggio ma la sensazione che prima o poi possa esserci qualcosa di più concreto è molto forte. E lo capisci respirando il sentimento popolare che traspira nelle parole e  negli occhi della gente di Chiavari accorsa al Comunale per ammirare dal vivo il primo allenamento di Fantantonio con la casacca dell'Entella.

"Per il momento mi sto solo allenando - ha spiegato il fantasista in conferenza stampa - con la società non abbiamo vincoli contrattuali. In questo momento la priorità è capire quale sarà il futuro dell'Entella. La mia disponibilità l'ho data ma se non succede niente e domani il presidente dovesse venirmi a dire che non mi vogliono più per me sarebbe tutto uguale a prima e rimarremo comunque amici".
Non si guarda indietro Antonio, non pensa a ciò che non è stato e che poteva essere. Antonio guarda solo all'oggi: "In questi giorni ciò che provo è una forte emozione per l'opportunità di tornare ad allenarmi. Io come Totti sono felice se faccio ciò che mi rende felice. Per lui la felicità era restare a Roma, per me è rimanere a giocare vicino a casa mia, a mia moglie e ai miei figli. Non penso a ciò che è stato ma al fatto che faccio ciò che mi piace e mi diverte".

Sospesa in un limbo di incertezza tra indigesti ricorsi di chi vorrebbe lasciarla in Lega Pro e speranze di riammissione in cadetteria la cittadina del Tigullio per un pomeriggio torna a respirare calcio, incredula come una bimba davanti all'albero di Natale. Merito di un folletto a cui basta il solo nome per far impazzire di gioia un'intera comunità.

È lunedì pomeriggio ma al Comunale sembra un giorno di campionato a giudicare da quanta gente riempie le tribune dello stadio chiavarese. Basta una corsetta, un passaggio al piccolo trotto sotto agli spalti per far esplodere l'applauso della folla estasiata. Quando poi con un tocco al volo praticamente da fermo manda in gol il compagno di giornata Mota Carvalho inaugurando le danze della partitella di fine seduta, il Comunale scoppia in un'ovazione unisona. In attesa di sposare la sua regina biancoceleste Cassano è già il Re di Chiavari. Non è ancora un fidanzamento ufficiale ma prima di capire se convoleranno o meno a giuste nozze il Pibe di Bari e la Virtus Entella si accontentano per ora di uscire allo scoperto dichiarando pubblicamente il proprio amore. E per il momento al pubblico del Tigullio basta questo per sognare ad occhi aperti.