Antonio Cassano ha capito d'aver sbagliato e si è allineato con la decisione presa dall'Inter e da Andrea Stramaccioni. Ma non ha chiesto scusa.

Questo quanto ammesso dal direttore sportivo dell'Inter, Piero Ausilio, ai microfoni di Sky nel prepartita della sfida contro il Catania: "Se abbiamo scovato la talpa? No, anche perché l'interesse è tutto sulla partita". Chivu ha detto che quanto accaduto dimostra che comunqe in casa Inter c'è ancora gente con il sangue caldo e che vuole il bene della squadra: "L'interpretaazione di Christian è perfetta e concordo - prosegue Ausilio - penso sia vera e sincera e dimostra che l'Inter è viva anche in queste cose, ed è concentrata e motivata su quello che deve fare".

Ma c'è stato un confronto tra Cassano e Stramaccioni? "Quello che conta è essere professionisti - precisa Ausilio, che dunque non risponde alla domanda - Stramaccioni è stato chiaro, l'episodio è già chiuso. Domani tutti quanti si ritroveranno ad Appiano Gentile, compreso Antonio". Ma Cassano ha chiesto scusa? "Ha capito d'aver sbagliato e si è allineato con la decisione presa dal mister e dalla società", ha concluso il ds nerazzurro. Traducendo: Cassano non ha chiesto scusa.