La settimana appena iniziata sarà densa di appuntamenti e di impegni per Mediobanca, l'advisor che sta curando la possibile cessione della Sampdoria. Nonostante le smentite di Ferrero post derby, l'azienda scelta per filtrare le proposte mirate all'acquisto del club blucerchiato incontrerà tra oggi e giovedì, sotto la supervisione del professor Dallocchio, i rappresentanti del gruppo Vialli e quelli del fondo arabo. Più defilato invece Aquilor, che segue anche il Parma.

Al termine delle consultazioni Mediobanca vedrà la dirigenza della Sampdoria, per sottoporre a Ferrero le eventuali proposte. Probabilmente il summit dovrebbe tenersi dopo Pasquetta, e a quel punto ci si potrebbe orientare verso una scelta definitiva. Per quanto riguarda le tempistiche dell'eventuale closing, la fumata bianca con il gruppo Vialli consentirebbe di accorciare la vicenda di tre-quattro settimane. L'operazione sarebbe comunque slegata da quella del Palermo, dove York entrerebbe come azienda. Ad investire nella Samp invece sarebbero i finanziatori del fondo a titolo personale.

Attenzione però anche alla situazione del fondo arabo: secondo Il Secolo XIX infatti la cordata avrebbe già presentato un'offerta iniziale più ricca rispetto a quella del gruppo Vialli, e superiore anche come struttura e modalità dei pagamenti. Sarebbe inoltre sostenuta anche da un progetto tecnico ambizioso, ma in questo caso le tempistiche per un closing sarebbero un po' più lunghe.