7
Un binomio che dura da anni nel mondo del calcio, quelli tra Messi e Ronaldo. Due atleti che sono già di diritto entrati nella storia di questo sport, due giocatori che uniscono e allo stesso tempo dividono gli appassionati. Un duello fatto anche di messaggi a distanza, e che ieri sera si è arricchito di un altro indimenticabile capitolo. 

AI PIEDI DI MESSI - Sporting Lisbona-Barcellona, seconda giornata del girone D di Champions League. Dopo essere passati in vantaggio grazie all'autogol di Coates, i blaugrana si difendono dalla reazione dei padroni di casa. Forse nel momento migliore per gli uomini di Jorge Jesus, l'arbitro ferma il gioco. Il motivo è un'invasione di campo da parte di un supporter dei Leoni, che ha solo un obiettivo: andare da Leo Messi. A tu per tu con la Pulce, l'invasore abbraccia il campione argentino, e poi compie un gesto che rimarrà nella storia della partita, e non solo. Il giovane tifoso si inginocchia e bacia il piede sinistro di Messi, quello che ha regalato molte emozioni al popolo blaugrana e non solo.

IN CASA DI CRISTIANO - Un momento emozionante che entra di diritto negli highlights di questa Champions League. Il tutto condito da un particolare che aggiunge una nota epica alla scena: lo scenario in questione, lo stadio José Alvalade, ha visto muovere i primi passi calcistici di Cristiano Ronaldo, cresciuto proprio a Lisbona, nello Sporting. Qualche tifoso, sugli spalti, ha alzato qualche coro per CR7, tanto per ricordare chi sia il preferito da quelle parti. Ma il campo nel calcio ha sempre ragione. E in questo caso ci ha detto come, anche quando non è decisivo, Messi riesce ad emozionare. Anche in casa del suo rivale di sempre.