388
Il PSG annienta per 3-0 il Lipsia con i gol di Maqruinhos, Di Maria e Bernat e vola in finale di Champions League per la prima volta nella storia  quella di stasera, con calcio d'inizio alle ore 21, è stata la prima semifinale ed è andata in scena allo stadio Da Luz di Lisbona, in Portogallo, sede delle Final Eight della massima competizione europea. L'inattesa sfida tra due allenatori tedeschi: Nagelsmann e Tuchel, viene stravinta dal secondo, che ora sfiderà in finale domenica la vincente dell'altra semifinale tra Lione e Bayern Monaco, in programma domani sera. Il PSG, che era arrivato in semifinale solamente nel 1994-1995, battendo negli ultimi minuti l'Atalanta di Gasperini aveva già centrato il miglior risultato della propria storia: ma ora Al Khelaifi vuole la Coppa, potendo contare su due fenomeni come Neymar e Mbappè, mentre Icardi rimane in panchina e Verratti recupera per il finale. Dal canto suo la squadra della Red Bull, alla storica prima volta, non riesce questa volta a sorprendere. Si comincia subito con il palo clamoroso di Neymar su assist di Mbappé, poi gol annullato all'ex Monaco per  la mano dell'ex Barcellona, prima del gol di Marquinhos (25 gol nel PSG, il secondo dopo quello all'Atalanta) e un'altra occasione per Mbappé. Il Lipsia si vede solo con Poulsen, poi il palo di  Neymar su punizione prima del bis targato DI Maria, che chiude il match. Infine altra occasione per lo scatenato O'Ney e il tris di Bernat, su errore di Mukiele. Le due semifinaliste di Champions non si erano mai incontrate, anche perché l'RB Lipsia è decisamente “giovane”, vista la sua fondazione risalente al 2009. come anche i francesi, che hanno appena compiuto 50 anni di storia. Il PSG ha un ottimo ruolino di marcia contro i club tedeschi, avendo vinto 11 delle 18 partite disputate, di cui 5 su 8 contro l’altra semifinalista Bayern. 

RESTATE SU CALCIOMERCATO.COM AL TERMINE DELLA PARTITA PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO PER 100ESIMO MINUTO DI GIANCARLO PADOVAN