885
L'Inter non passa a Kiev: solo 0-0 contro lo Shakhtar Donetsk di De Zerbi, primo punto in questa Champions League per le due squadre che avevano entrambe perso all'esordio, rispettivamente contro Real Madrid e Sheriff. Terzo 0-0 consecutivo tra ucraini e nerazzurri, dopo i due pareggi a reti bianche nella fase a gironi della Champions 2020/21.

LA PARTITA - Inzaghi lascia fuori Calhanoglu e Perisic e parte dal 1' con Vecino e Dimarco, ma a prendere le redini del gioco sono gli ucraini che al 5' costruiscono la prima occasione: Solomon si libera e calcia dal limite, il pallone si spegne di poco a lato con Handanovic che controlla. All'8' però De Zerbi perde Lassina Traoré: brutto infortunio al ginocchio destro dopo un contrasto con Dumfries, l'attaccante è costretto a lasciare il campo in barella e al suo posto entra Tete. Lo choc spiazza lo Shakhtar e allora l'Inter si fa pericolosa con Barella, che al 15' centra la traversa con un gran tiro a giro. La squadra di De Zerbi reagisce con Pedrinho e Tete, ma sono ancora i nerazzurri ad avere la chance del vantaggio con Dzeko al 34': sugli sviluppi di un corner il pallone arriva a due passi dalla linea di porta sul piede del bosniaco, che però sciupa tutto calciando alto. Il primo tempo si conclude senza altri sussulti, la ripresa si apre con la conclusione di Dodo ben deviata in corner. L'Inter non riesce a rialzarsi e allora Dumfries e Skriniar devono salvare sulla linea anticipando Pedrinho. Gli ucraini però perdono forza e nel finale l'Inter costruisce le palle gol più clamorose: all'86' Correa a giro dal limite, Pyatov devia in corner; sugli sviluppi del calcio d'angolo il portiere ucraino è ancora decisivo salvando sul colpo di testa di De Vrij. E' l'ultimo brivido della partita: 0-0 a Kiev, Shakhtar e Inter restano appaiate con un punto dopo due giornate del girone di Champions.

A FINE PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER L'APPROFONDIMENTO DI GIANCARLO PADOVAN PER 100ESIMO MINUTO.