4
Jorginho, centrocampista del Chelsea, parla ad AS di Maurizio Sarri, nuovo allenatore della Juventus: "Sarri era il mio allenatore, non un amico. Abbiamo lavorato insieme per quattro anni ma ora si apre una nuova era, un nuovo capitolo della mia vita, tutti non vediamo l’ora. Sarri non c’è più, io sono rimasto qui e lavorerò per la mia squadra, il Chelsea". 

SU LAMPARD - "Questo schieramento è nuovo per me, ma mi piace. Lo scorso anno avevamo tre centrocampisti, ora dobbiamo correre ma credo che possiamo ottenere grandi risultati. Ho più spazio per inventare e questo significa che sono più libero e posso essere più creativo. Questo può comportare più assist o no".