295
Prosegue anche nella stagione 2020-2021 l’appuntamento della nostra rubrica SOS Arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e assegna i voti agli arbitri del massimo campionato italiano. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati della 18a giornata di Serie A:


VOTI E GIUDIZI AGLI ARBITRI della 18a giornata (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Atalanta-Genoa
: Marinelli 6 (Var Giacomelli). “Behrami rischia nel contrastare Miranchuk in area: Marinelli non dà rigore e la decisione è giusta, il tocco da dietro è lieve”.

Bologna-Verona: Mariani 6 (Var Guida). “Giusto concedere il rigore al Bologna: Silvestri in uscita bassa stende Soriano, il contatto è evidente”.

Cagliari-Milan: Abisso 5,5 (Var Massa). “A Cagliari il Milan va in vantaggio dopo 5' grazie a un altro rigore (12 in 18 partite), procurato e trasformato da Ibrahimovic. Un penalty giusto perché lo svedese arriva prima sulla verticale di Brahim Diaz e Lykogiannis da dietro lo carica con un'evidente spinta sulla schiena, senza possibilità di intervenire sul pallone. L'arbitro Abisso non ha avuto dubbi e il Var conferma. Giusto il giallo a Romagnoli per il fallo su Joao Pedro (l’ammonizione è più per la ripetitività dei falli commenti). Corretta anche l’espulsione di Saelemaekers: il belga commette fallo su Zappa e poi è ingenuo nel secondo giallo su Ceppitelli. Infine, giusto lasciar proseguire il gioco sul contatto Brahim Diaz-Sottil nell’area rigore del Milan: il giocatore del Cagliari tiene evidentemente per la maglia l’avversario, prima che il rossonero gli frani addosso. L’arbitro è vicino all’azione e valuta l’intervento, si spiega così il mancato intervento del Var. Non convince pienamente nella gestione della partita e sbaglia qualche fischio”.

Crotone-Benevento: Sozza 6 (Var Nasca). “Simy non sbilancia Glik: è regolare il gol del vantaggio del Crotone (autorete proprio del polacco). Partita facile, lui non la complica”.
Inter-Juventus: Doveri 8 (Var Calvarese). “Direzione di grande spessore e serenità. Nessun episodio spinoso, corretta anche la gestione dei cartellini”.

Lazio-Roma: Orsato 6 (Var Mazzoleni). “Lascia giocare, a volte rischiando anche, ma ci mette tutta la sua personalità anche quando commette qualche disattenzione che non influisce sul risultato finale. In occasione del secondo gol, Orsato valuta che Caicedo (in fuorigioco geografico) non disturbi Pau Lopez e il Var conferma. La decisione di arbitro e Var lascia qualche dubbio”.

Napoli-Fiorentina: Chiffi 5 (Var Di Bello). “Il cartellino giallo assegnato a Insigne per simulazione è un errore. L’attaccante del Napoli al 50’, punta Milenkovic e, dopo averlo saltato, cade in area. L’impatto ginocchio con ginocchio c’è, il rigore in favore del Napoli poteva starci. Giusto quello concesso in seguito, per il fallo di Castrovilli ai danni di Bakayoko”.

Sampdoria-Udinese: Sacchi 6 (Var Valeri).

Sassuolo-Parma: Pezzuto 5,5 (Var Di Paolo). “Al 93’ costa cara al Parma l’ingenuità di Busi che in pieno recupero colpisce Ferrari in area con un fallo netto da rigore. Da migliorare invece la gestione disciplinare”.

Torino-Spezia: Fabbri 6 (Var Banti). "Giusta l'espulsione di Vignali per l'entrataccia su Murru".