125
Prosegue anche nella stagione 2019-2020 l’appuntamento della nostra rubrica SOS Arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e assegna i voti agli arbitri del massimo campionato italiano. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati nella sesta giornata di Serie A:


VOTI E GIUDIZI AGLI ARBITRI della sesta giornata (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Cagliari-Verona: Volpi 6,5 (Var Di Bello, aVar Tegoni). "Giovane e attento, prova incoraggiante alla terza in Serie A". 

Juventus-Spal: Piccinini 6 (Var Massa, aVar Schenone). “Prestazione sicuramente positiva”. 

Lazio-Genoa: Pairetto 6 (Var Mazzoleni, aVar Paganessi). "Bene il Var a richiamare l'arbitro sul momentaneo gol del 2-0 di Luis Alberto: c'è il fallo di Milinkovic ai danni di Cassata a centrocampo da cui nasce l'azione della rete".

Lecce-Roma: Abisso 5 (Var Guida, aVar Fiorito). "Perché non è stato visto e rivisto dal Var il braccio destro di Lucioni su respinta di Gabriel nel primo tempo? Braccio all’altezza della spalla, movimento innaturale e istintivo: il rigore per la Roma sullo 0-0 era evidente. Corretto quello assegnato nella ripresa (poi fallito da Kolarov) sempre per un tocco evidente di braccio di Lucioni sul tiro di Dzeko".

Milan-Fiorentina: Giacomelli 6,5 (Var Maresca, aVar Vivenzi). "Bella prova di Giacomelli a San Siro, in un match difficile. Giusto il primo rigore concesso alla Fiorentina per lo sgambetto di Bennacer su Chiesa. L’arbitro non sbaglia al 31’ quando c’è il contatto nell’area della Fiorentina tra Caceres e Piatek: non ci sono gli estremi per il rigore. È netta l’espulsione di Musacchio per un intervento durissimo ai danni di Ribery. Il difensore del Milan entra in modo scomposto con la gamba sugli stinchi del francese: fallo durissimo, è andato per fare male e rischia anche 2 o 3 turni di squalifica. L’unico neo della direzione è non aver visto l’intervento da rosso in diretta, senza l’ausilio del Var. Al 69′, infine, secondo rigore di giornata provocato da Bennacer, stavolta per un fallo in area rossonera su Gaetano Castrovilli. Anche questo penalty solare per i viola ed è bravo Giacomelli ad assegnarlo solo quando non si concretizza il vantaggio per la Fiorentina in area".

Napoli-Brescia: Manganiello 5,5 (Var Chiffi, aVar De Meo). "Salvato dal Var. Manolas segna, interviene il Var perché il greco si aggiusta il pallone col braccio largo: era da vedere già in diretta. Grave che l’assistente non si accorga del fallo si Bisoli su Maksimovic da cui nasce la momentanea rete di Tonali: era netto, decisivo l’intervento del Var".​

Sampdoria-Inter: Calvarese 6 (Var Pasqua, aVar Mondin). "Ha diretto bene la gara: corretta l'espulsione dell'ingenuo Sanchez per doppia ammonizione".

Sassuolo-Atalanta: Valeri 6 (Var Mariani, aVar Valeriani). 

Udinese-Bologna: Giua 5 (Var Banti, aVar Cecconi). "​Decisamente troppo tollerante nelle valutazioni degli interventi. Samir già ammonito interviene su Skov Olsen e prende sia palla che uomo: per Guia non è da secondo giallo. E sbaglia, il rosso ci poteva stare. In generale, ha risparmiato delle ammonizioni che non doveva risparmiare. Nel recupero, il gioco resta fermo per due minuti e lui non fa recuperare il tempo, scatenando le proteste dei giocatori del Bologna (in particolare Soriano che viene espulso)".