90
Prosegue anche nella stagione 2019-2020 l’appuntamento della nostra rubrica SOS Arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e assegna i voti agli arbitri del massimo campionato italiano. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati nella seconda giornata di Serie A:



“Dopo una prima giornata con tante polemiche, un secondo turno di Serie A decisamente positivo per gli arbitri. Molto bene Orsato in Juve-Napoli: il coefficiente di difficoltà della partita era altissimo, l’ha tenuta in pugno dall’inizio alla fine”.

VOTI E GIUDIZI AGLI ARBITRI della seconda giornata (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Atalanta-Torino: Doveri 6,5 (Var Calvarese, aVar Ranghetti). “Sempre al posto giusto al momento giusto, gara diretta bene”.

Bologna-Spal: Di Bello 5 (Var Fabbri, aVar Giallatini). “È l’unico arbitro insufficiente del turno. Al 56’, al direttore di gara sfugge un mani largo di Cionek nell’area della Spal in opposizione a un tiro di Sansone. Il Var Fabbri lo richiama alla review giustamente, ma l’arbitro non cambia la decisione e sbaglia. Errore grave, era calcio di rigore”. 

Cagliari-Inter: Maresca 6,5 (Var Fabbri, aVar Preti). “Al 27’, Lautaro segna l’1-0 ma l’assistente segnala il fuorigioco e viene poi smentito dal Var: regolare la rete dell’Inter. Giusto il rigore concesso ai nerazzurri: il piede di Pisacane aggancia quello di Sensi in area. Gara diretta bene dall’arbitro”.

Genoa-Fiorentina: Giacomelli 6 (Var Banti, aVar Liberti).

Juventus-Napoli: Orsato 7 (Var Irrati, aVar Schenone). “Partita dal coefficiente di difficoltà altissimo, diretta molto bene da Orsato. Giusto non concedere rigore al 43’, quando Ronaldo sbatte su Callejon che non può togliersi di mezzo”.

Lazio-Roma: Guida 6 (Var Mazzoleni, aVar Vivenzi). “C’è il rigore per la Roma dell’1-0: Dzeko crossa, il braccio di Milinkovic è largo e da penalty dunque, non ci sono dubbi. Al 31’, piede a martello di Zaniolo su Luiz Felipe: giusto il giallo, non c’erano gli estremi per il rosso. Guida deve essere più aggressivo sul discorso delle sanzioni siciplinari”.

Lecce-Verona: Sacchi 6 (Var Giua, aVar De Meo).

Milan-Brescia: Abisso 6 (Var Manganiello, aVar Peretti).

Sassuolo-Sampdoria: Pairetto 6 (Var Chiffi, aVar Cecconi). “Giusta l’espulsione di Vieira

Udinese-Parma: Piccinini 6,5 (Var Nasca, aVar Valeriani).